FANDOM


Questa pagina è inerente al personaggio. Potresti aver cercato l'omonimo bar.
Gloria 12

Gloria.

Gloria era un indovina sgargiante e anche una strega molto potente. A differenza dei vampiri, Gloria non è immortale. Tuttavia, nonostante la sua affascinante bellezza di quarantenne, Gloria è di oltre un centinaio di anni poiché fece un incantesimo per continuare a vivere.

Biografia

Dopo una visita a sorpresa da Klaus e Stefan, Gloria informa Klaus che aveva bisogno di aiuto di Rebekah per evocare lo spirito della strega che lo ha maledetto. Rebecca vuole trovare la sua amuleto scomparso, quindi Gloria si prepara per un incantesimo per rintracciarlo. Torna a Mystic Falls, l'amuleto, attualmente in possesso di Elena Gilbert, la ustionò poiché lo indossava. Gloria sostiene che lei non lo vede. Percepì Stefan che sapeva qualcosa, prese la decisione di torturarlo per estorcergli informazioni sul amuleto. Stefan aveva dato a Elena la collana, e sa che se Gloria in grado di individuare, Klaus saprà che Elena era ancora viva.

Damon Salvatore, il quale si preoccupa chiaramente per il fratello le fece visita. Damon ed Elena erano venuti a trovare Stefan, e quando Damon venne quasi ucciso da Klaus, Gloria lo ferma per accendere il rogo che stava per utilizzare sostenendo che non aveva intenzione di avere un corpo morto nel suo bar. Più tardi, Stefan va a uccidere Gloria per impedirle di scoprire la verità, solo per essere poi sopraffatto da Gloria. Come lei sa già dove si trova, decise di torturare Stefan per scoprire chi sia la ragazza. Rendendosi conto che Elena era la Doppelgänger della Petrova, si preparo a riferirlo a Klaus, solo per essere uccisa da Katherine Pierce, che si era intrufolata nel bar.

Galleria

Vedi altro

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.